Diminuisce il numero dei nuovi nati in Italia

    Valutazione attuale: 0 / 5

    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     
    Diminuisce il numero dei nuovi nati in Italia. Ora anche le donne straniere hanno smesso di fare figli. La media di bambini per donna è più alta nelle regioni in cui i servizi per la maternità sono più diffusi ed efficienti.

    Il numero dei nati nel 2010 è diminuito dell’1,2% rispetto al 2009. Sembrava che, negli ultimi anni, gli italiani avessero ripreso a fare figli, grazie soprattutto al notevole apporto degli extracomunitari. L’incidenza delle nascite di bambini stranieri, infatti, è passata dal 4,8% del 2000 al 13,9% del 2010. Poi, anche le donne straniere hanno smesso di fare figli. Colpevole la crisi.

    Oggi la media italiana è di 1,42 figli per donna, molto bassa se si pensa che la media europea è di 1,6% e quella degli Usa è di 1,9%.

    Il dato cresce nelle regioni in cui le donne possono contare su servizi alla maternità più efficienti: è il caso della Valle d’Aosta, della Lombardia, del Trentino Alto Adige e della Toscana.

    Mentre, laddove scarsa attenzione viene posta nei confronti delle mamme, le percentuali scendono, come in Sardegna, Molise e Basilicata.

    La strada giusta da seguire, quindi, per permettere alle donne di fare più figli è quella dell’incremento e del miglioramento dei servizi offerti alle mamme, soprattutto a quelle che lavorano, o che vorrebbero farlo. Il fatto che il decremento delle nascite si sia registrato maggiormente al Sud, mentre appare più lieve al Centro e al Nord-est, la dice lunga. (Ilaria Laudisa)

    Cerca

    TIROCINI

    © Copyright 2018 . Tutti i diritti riservati ad Azienda Calabria Lavoro

    P.IVA 02137350803 - TESTATA GIORNALISTICA TELEMATICA ISCRITTA AL REG. DEL TRIB. DI RC AL N. 7/09
    Direttore editoriale: dott. Giovanni Forciniti - Direttore responsabile: dott. Pasquale Rappocciolo - Webmaster: dott. Italo Taverniti

    Search