Rappresentanza Femminile

    Valutazione attuale: 0 / 5

    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    L’obiettivo di Strasburgo è quello di raggiungere, entro il 2015, una rappresentanza femminile, nelle aziende, del 40%.

    Per alcuni paesi il traguardo è ancora troppo lontano, se non irraggiungibile, per altri è già realtà, grazie all’adozione di misure proattive da parte delle imprese e dei governi nazionali.

    Ora l’Europarlamento invita le autorità nazionali a utilizzare al meglio le opportunità di finanziamento destinate alle donne, tramite sovvenzioni speciali e abbuoni dei tassi d’interesse. Vengono sollecitati anche i corsi e i tirocini nelle Università, destinati alle donne che vogliono creare imprese.

    Se si guardano i dati, intanto, risulta che nel 2008, nell’Ue, il 60% dei titoli universitari è stato conseguito da donne, ma solo il 10% dei membri di Consiglio delle società europee è rosa.

    La Francia, nell’ambito dei paesi che si stanno mobilitando per aumentare la presenza femminile negli organi amministrativi, ha adottato una legge per il raggiungimento delle quote rosa del 40% nei Cda delle maggiori imprese; anche la Spagna, dal 2007, si sta muovendo in questa direzione, così come l’Italia, o, almeno, si spera. (Ilaria Laudisa)

    Cerca

    TIROCINI

    © Copyright 2018 . Tutti i diritti riservati ad Azienda Calabria Lavoro P.IVA 02137350803 - TESTATA GIORNALISTICA TELEMATICA ISCRITTA AL REG. DEL TRIB. DI RC AL N. 7/09

    Search